TOP

“Cosa si mangia ad Agosto”

Il mese di agosto è, quasi sicuramente, il mese in cui la natura è più generosa (almeno alle nostre latitudini). Infatti in questo mese possiamo trovare quasi tutti i tipi di frutta e di verdura sia quelle estive, sia alcune varietà precoci di quelle autunnali. La frutta e verdura estiva è caratterizzata dalla ricchezza di acqua, vitamine e sali minerali, sostanze adatte a combattere il caldo e a mantenere il nostro corpo idratato.

Tra le verdure del mese di agosto possiamo trovare zucchine, che ormai ci accompagnano da qualche mese, i fagiolini verdi e gialli, i fagioli, i pomodori per gustose insalate e conserve, i peperoni, la cipolla, le carote, le insalate e verso fine mese le prime zucche. Tra la frutta invece non si può non citare il melone e l’anguria, re e regina dell’estate, ma ci sono anche pesche, susine, prugne, lamponi, more e fichi.

I pomodori

Le parti verdi della pianta di pomodoro non sono commestibili in quanto contengono quantità elevate di solanina una sostanza tossica per il nostro organismo. Anche il frutto maturo ne contiene, ma in quantità molto ridotte e non nocive per l’uomo. Il pomodoro maturo è invece povero di calorie e ricco di prinicipi nutritivi utili all’organismo: in particolare contiene una quantità significativa di licopene, un’antiossidante utile per combattere l’invecchiamento, le malattie cardivasscolari e alcune forme tumorali.

I peperoni

I peperoni sono alimenti poveri di calorie ma allo stesso tempo ricchi di sostanze nutritive in particolare di Vitamina C (sono infatti il frutti che ne contiene di più 184mg per 100g di peperone, il triplo delle arance che ne contengono solo 59g ogni 100g di prodotto), ma contengono anche molta fibra, sali minerali e antiossidanti come il licopene e il betacarotene.

I fagiolini

I fagiolini sono baccelli immaturi di fagioli e nonostante appartengano alla famiglia delle leguminose sono accumunabili più agli ortaggi che ai legumi. Essi sono infatti poveri di proteine, grassi e carboidrati e di conseguenza anche poco calorici. I fagiolini si consumano solitamente cotti a vapore o bolliti, ma possono anche essere conservati in vaso principalmente sotto sale, ma anche sott’olio o sott’aceto oppure surgelati.

Il melone

Il melone è un frutto nutriente e disssetante, è infatti ricco sia di acqua che di sostanze nutirve come le vitamine A, B e C, ferro, magnesio, fosforo e potassio. Queste sostante fanno si che questo frutto si un integratore naturale, esse conferiscono al melone proprietà rinfrescanti, diurretiche, disinfiammanti e fluidificanti. Inoltre grazie al suo apporto bilanciato di acqua e fibre contribuisce a pulire l’apparato digestivo, a migliorare la circolazione e a ridurre colesterolo e trigliceridi in eccesso.

L’anguria

L’anguria è sicuramente uno dei frutti più dissetanti dell’estate essa è infatti costituita per il 95% di acqua ma contiene anche diverse sostanze nutritive adatte a sostituire quelle perse con la sudorazione. Oltre ai sali minerali come fosforo e potassio, l’anguria contiene licopene (lo stesso antiossidante presente nei pomodori) e vitamine A e C. Infine l’anguria è ricca di citrullina, un amminoacido che assicura l’equilibrio della pressione e mantiene elastiche le pareti arteriose e sarebbe quindi in grado di prevenire l’ipertensione e le malattie cardiache.

Le pesche

Le pesche sono frutti ricchi di fibre e acqua, quindi adatti a chi vuole dimagrire in quanto saziano in fretta. Il colore arancione dimostra la loro ricchezza di carontenoidi e vitamina A, sostanze utili a combattere i radicali liberi, proteggere la vista, combattere l’invecchiamento della pelle e tutte le conseguenze dell’esposizione al sole.

«
»

2 COMMENTS

  • Susanna on agosto 7, 2017

    Adoro tutti i frutti e le verdure di agosto, mangerei solo quelli!

  • Susanna on agosto 7, 2017

    Adoro tutti i frutti e le verdure di agosto, mangerei solo quelli :)!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: