TOP

“Peperoncini ripieni con tonno e capperi”

30' Facile

I peperoncini ripieni sono una delle conserve tradizionali, si tratta di una preparazione conosciuta in tutta Italia con diverse versioni. Oggi voglio presentarvi la mia versione dei peperoncini ripieni con tonno e capperi da consumare al momento, ma al fondo della ricetta troverete anche qualche indicazione per conservali e poter assaporare questo antipasto anche durante l’inverno.

Peperoncini ripieni con tonno e capperi

INGREDIENTI per due persone

  • 10 peperoncini tondi piccanti (contate che ce ne siano 4 o 5 a testa)
  • 80g tonno
  • 6 capperi salati
  • 2 acciughe
  • 1 bicchiere di aceto
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • olio e sale q.b.

PROCEDIMENTO

peperoncini svuotatiPer prima cosa lavate e svuotate i peperoncini (mi raccomando indossate sempre guanti e mascherina, sono piccanti e capsaicina irrita la pelle e le mucose). Una volta svuotati passateli ancora una volta sotto l’acqua corrente per togliere eventuali semi rimasti.

Metteteli in una padella ricoprendoli con un bicchiere di aceto, uno di vino e la stessa quantità di acqua. Portateli a bollore e fateli bollire per circa cinque minuti. Scolateli, asciugateli con uno strofinaccio e fateli raffreddare.

Nel frattempo preparate il ripieno con il tonno, i capperi e le acciughe sminuzzate, aggiungete olio e sale a vostro piacere. Mescolate il tutto e riepiete i peperoncini.

Impiattate e lasciate riposare per almeno un’oretta.

NOTA – Come conservare i peperoncini

I peperoncini ripieni con tonno e capperi si possono consumare subito oppure è possibile conservarli sott’olio. E’ sufficiente inserirli in barattoli di vetro puliti e sterilizzati, con il ripieno rivolto verso l’alto e rimanendo a circa due centimetri dal bordo del barattolo. Ricopriteli completamente di olio lasciate riposare qualche minuto in modo che l’olio si assesti e se non è tutto completamente coperto aggiungetene ancora un po’. Chiudete molto bene il barattolo e procedete alla pastorizzazione secondo le regole del Ministero della Salute per evitare rischi per la salute. (N.B. Seguite sempre queste indicazioni ogni volta che preparate una conserva, la salute è la cosa più preziosa che abbiamo)

Un altro modo di conservare i peperoncini (che io preferisco e consiglio perchè meno rischioso), è quello di svuotare e lavare bene i peperoncini farli asciugare bene e congelarli. Una volta scongelati a temperatura ambiente potete utilizzarli come quelli freschi e proseguire con la ricetta descritta qui sopra.

Se ti è piaciuta questa ricetta seguimi anche su Facebook e Instagram, per non perderti altre ricette e curiosità.

 

   

«
»

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: