TOP
risotto all'ortica

“Risotto alle ortiche e salsiccia mantecato al Castelmagno”

Con l’arrivo della primavera arriva anche la stagione delle erbe di campo, ad oggi possiamo trovare tarassaco, roselle di papavero, salvia selvatica (con cui preparare un gustosissimo pesto) , agretti, e ultime ma non meno importanti le ortiche.

L’ortica predilige i terreni umidi e ricchi di azoto possiamo quindi trovarle nei prati o nei campi incolti, lungo i corsi d’acqua, attorno alle rovine di abitazioni.
In questo periodo dell’anno si raccolgono i germogli delle ortiche appena spuntati da terra.

Attenzione! Le foglie e fusti sono ricoperti peli (detti tricomi) contenenti una sostanza urticante che la pianta produce a scopo difensivo. L’apice dei peli possiede una piccola sfera che, rompendosi, lascia uscire un fluido irritante per la pelle di uomini e animali. Il contatto con questa sostanza irritante causa piccoli eritemi e sensazione di prurito e intorpidimento che può durare da pochi minuti a qualche ora.

Come fare per raccogliere le ortiche e non farsi male?

Due piccoli accorgimenti:

  1. il primo è quello di utilizzare un paio di guanti (da giardinaggio possibilmente);
  2. il secondo è quello di prenderle dalla cima in questo modo il contatto con la parte urticante della pianta sarà ridotto.

Ora però è il momento di ritornare in cucina a preparare il nostro risotto alle ortiche e salsiccia, mantecato al Castelmagno.

Risotto alle ortiche e salsiccia mantecato al Castelmagno

Ingredienti per due persone

  • 250g di riso
  • 100g di ortiche
  • 1 cipolla
  • 100g di salsiccia
  • 1l brodo di bollito
  • 50g di Castelmagno
  • 1 noce di burro
  • Olio q.b.

Procedimento

  1. Sciacquate le ortiche e dividetele in due parti simili, una parte tritatela grossolanamente con la mezzaluna, l’altra parte sbollentatela per circa 30 secondi, raffreddatela in acqua ghiacciata e frullatela fino ad ottenere un composto cremoso.
  2. Tritate finemente la cipolla e fatela soffriggere in padella con un filo d’olio, unite la salsiccia e fate rosolare finché la carne non avrà cambiato colore.
    A questo punto unite le ortiche tritate e lasciatele appassire ancora per un minuto.
  3. Aggiungete il riso e fatelo tostare ricoprite con il brodo e aggiungete le ortiche frullate. Fate cuocere a fuoco basso finché il riso non sarà pronto, nel caso dovesse asciugare aggiungete ancora un po’ di brodo o d’acqua calda.
  4. Quando il riso sarà cotto mantecate con una noce di burro ed il Castelmagno grattugiato.
  5. Lasciate riposare 5 minuti e servite.

Buon appetito!

Ti è piaciuta questa ricetta? Iscriviti al blog utilizzando il form qui a lato oppure seguimi su Facebook eInstagram, per rimanere sempre aggiornato su curiosità e ricette di stagione.

   

«

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: